Alessia Foglia
Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto 1

Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto

Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto.

Maggio e giugno sono i mesi in cui ricorrono festività e cerimonie. Comunioni, cresime e matrimoni sono tradizionalmente le occasioni che trascorriamo con amici e parenti: eventi che spesso si rivelano tappe fondamentali e che ci toccano nel profondo.

Per questo è molto importante cercare di essere all’altezza di queste occasioni speciali anche per quanto riguarda la scelta di abbigliamento ed accessori.

La cravatta rimane un elemento assolutamente immancabile nel guardaroba maschile tant’è che, in molte circostanze, si rivela un accessorio indispensabile in grado di comunicare la nostra personalità e parlare di noi più di ogni altro messaggio esplicito.

Le cravatte da uomo hanno subìto nel tempo evoluzioni rilevanti in quanto a tessuti, tagli, motivi e colori: elementi che sono cambiati adattandosi alle evoluzioni della moda. Scegliere il modello giusto non è un’impresa impossibile: l’accortezza è che sia in linea con il nostro outfit e la nostra personalità.

Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto

Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto 1

Le mie preferenze in fatto di cravatte da uomo cadono sui modelli classici come le cravatte in seta o jacquard, ma potete optare anche per una cravatta in cachemire, in lino oppure in lana rispettando la regola generale per cui è meglio scegliere un tessuto adeguato alla stagione privilegiando così quelli più leggeri e a trama fine nel periodo estivo e quelli più pesanti durante la stagione invernale.

In genere la misura di una cravatta può variare dai 7 ai 10 cm ma la scelta non va fatta a caso! Esiste infatti una taglia corretta per ogni occasione: preferite quelle più lunghe e larghe durante le occasioni formali ed eleganti e scegliete cravatte slim e cravatte strette durante i momenti più casual.

La cravatta perfetta va anche calibrata: il corretto indosso lo si raggiunge facendo in modo che arrivi a toccare la fibbia della cinta dei pantaloni.

Un altro tema molto importante è l’abbinamento dei colori, che rivela molto della personalità di un uomo. Scegliete una cravatta che si armonizzi con il vostro look: osate le cravatte fantasia con i vostri abiti a tinta unita e date spazio alle cravatte monocolore su abiti a fantasia e a tinta unita.

Cravatte da uomo: come realizzare i quattro nodi più comuni

La cravatta, sia per il colore scelto che nel modo in cui viene realizzato il nodo, comunica la personalità di un uomo meglio di un qualsiasi altro capo di abbigliamento.

Un intero trattato si potrebbe infatti scrivere sul tema del nodo ma i più conosciuti restano quattro: il nodo semplice, il nodo piccolo, il windsor ed il mezzo-windsor.

Il nodo cosiddetto semplice è quello più facile da realizzare ed è adatto a tutte le occasioni, si abbina facilmente ad ogni tipo di collo di camicia e ad ogni tipo di cravatta. Ritenuto il più moderno e giovanile tra tutti i nodi, si rivela infatti perfetto per un outfit casual.

Il nodo piccolo è ovviamente di misura contenuta e si indossa in genere con le camicie a collo stretto. Molto elegante e raffinato, è adatto per qualsiasi occasione.

Il nodo mezzo-windsor è indicato per celebrazioni importanti mentre il nodo windsor viene riservato alle grandi occasioni formali. Dallo stile british per eccellenza, il windsor è quello più difficile da realizzare ma perfetto per le cravatte lunghe (e di gran lunga il mio preferito!).

In rete troverete tantissimi video e suggerimenti su come realizzare il nodo perfetto: vi consiglio di dargli un’occhiata e di fare qualche prova per trovare quello più vicino al vostro stile e in grado di rappresentarvi al meglio.

Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto 10 Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto 2Cravatte da uomo: guida alla scelta per un look perfetto 3