Alessia Foglia
Image default
Editor's Pick

GIUBBOTTO PARKA: sei cose che dovete sapere su questo capo iconico

GIUBBOTTO PARKA: sei cose che dovete sapere su questo capo iconico

I capispalla sono una delle mie grandi passioni! Mia nonna era sarta e il primo capo che mi confezionò fu un cappotto rosso del quale mi ricordo ancora adesso. Se un tempo i capispalla erano il pezzo portante del guardaroba oggi nulla è cambiato: un capo ben realizzato fa la differenza!

Tra le tante proposte, una delle mie preferite è il parka. Facile da indossare e declinabile in diversi look, è un capo con una storia molto interessante.

GIUBBOTTO PARKA: sei cose che dovete sapere su questo capo iconico

GIUBBOTTO PARKA: sei cose che dovete sapere su questo capo iconico

  • Di base il parka è un giaccone sportivo con cappuccio e fodera staccabile, lungo fino al ginocchio e chiuso in fondo da una coulisse. Sul davanti presenta zip e bottoni e la sua lunghezza standard è circa a metà coscia, mentre la palette di colori, oltre al verde militare, nel tempo si è arricchita nei toni del fango, terra, blu navy ma anche di colori pastello e del bianco per la stagione più calda. Molto usati i tessuti con filo d’acciaio e la flanella spalmata.
  • La parola “parka” letteralmente significa “pelle di animale” e deriva dalla lingua nenets parlata nella regione a nord della Russia dove il clima è particolarmente freddo e umido. Le sue origini sono da ricercare invece nella preistoria e precisamente nelle popolazioni “Inuit” del circolo polare artico. Fatti di pelliccia di orso polare, di volpe e di foca, erano indossati uno sopra l’altro per proteggersi dal freddo incombente.
  • Il parka è stato il capo icona della corrente giovanile Mod che si sviluppò a Londra alla fine degl’anni ’50. I parka dei Mod, erano quelli dei militari americani della seconda guerra mondiale il cui unico colore era verde. Arricchito da spille, toppe e disegni, era lungo, avvitato, con la coda di rondine e il cappuccio.

GIUBBOTTO PARKA: La storia

  • Nel 1954 viene realizzato il primo parka in tessuto tecnico resistente alle temperature sotto lo zero: un indumento pensato per i lavoratori del Meatpacking District che lavoravano al trattamento di carni nelle celle frigorifere.
  • Nei primi anni 90 il parka torna a caratterizzare un nuovo mood style: il grunge. Kurt Cobain dei Nirvana e Eddie Vedder dei Pearl Jam indossavano i parka per accentuare un look ribelle costituito da jeans consumati e camicie canadesi.
  • Nel 2003 la top model e trend setter Kate Moss, che porta con sé molti degli elementi grunge, si fa fotografare con il giubbotto parka sul cui retro è verniciato di bianco il titolo di una famosa canzone dei Sex Pistols “ God Save The Queen”. Nel 2008 viene fotografata per la cover di Vogue UK con il cappuccio del suo parka appoggiato sulla testa. Ancora oggi, immortalata in scatti di street style, la famosa top model lo abbina ai più disparati look. Dopo Kate Moss, star come Siena Miller, Pixie Lott, Stella McCartney, Taylor Momsen e Agyness Deyn, hanno indossato il parka sopra a miniabiti, con accessori gotici, con colli di pelliccia, con sotto reggicalze e intimo.

GIUBBOTTO PARKA: Ecco le mie scelte firmate ESPRIT

Oggi il parka resta un capo iconico. Surfando nel web ho trovato particolarmente interessanti le proposte di ESPRIT che offre una collezione di parka da uomo e da donna curata nei dettagli e ricca di spunti per l’indosso. Per l’inverno le proposte ESPRIT spaziano dai modelli più parka imbottiti e con cappuccio per lei al parka con coda di pesce per lui.

Non mancano però le proposte estive sfoderate e in colori vitaminici, proprio come vogliono le tendenze!

Ecco quindi la mia selezione di Parka ESPRIT per lui e per lei. Curiose di conoscere tutte le proposte? Le trovate QUI

PARKA: le sei cose che dovete sapere su questo capo iconico PARKA: le sei cose che dovete sapere su questo capo iconico 1

Related posts

18 comments

Alessandra 01/02/2017 at 15:03

wow non sapevo tutte queste cose, Io adoro i parka
http://www.alessandrastyle.com

Reply
marina 01/02/2017 at 16:45

Non è nel mio stile però è carino

Reply
barbara 01/02/2017 at 17:13

Post molto interessante, io amo il parka!!!

http://www.armadiodivenere.com

Reply
Rosanna 01/02/2017 at 17:17

Mi piace molto il parka

Reply
FlaviaCru 01/02/2017 at 17:40

non è proprio adatto a me …. e non sapevo tutta la sua storia …. wow

Reply
Camilla 01/02/2017 at 20:16

Non sapevo tutta la storia del parka, interessante!!

XOXO

Cami

Paillettes&Champagne

Reply
Rita Paola 01/02/2017 at 20:39

mi piace tanto e visto che ce l’ho verde lo comprerò nero. xoxo rita talks

Reply
thechilicool 01/02/2017 at 22:12

Bella selezione, adoro il parka!
Alessia
new post
Thechilicool Facebook Instagram
Kiss

Reply
Fabrizia 01/02/2017 at 23:23

Un vero must di ogni inverno!
Fabrizia – Cosa Mi Metto???

Reply
Greta 01/02/2017 at 23:26

Io adoro il parka, non ne posso proprio fare a meno…..
http://www.foodandbeautypassion.com

Reply
Myriam 02/02/2017 at 10:34

Il parka è il mio giaccone passepartout!

Reply
Angela 02/02/2017 at 11:30

L’anno scorso finalmente mi sono decisa ad acquistarne uno, e niente.. Lo uso ormai sempre seppure fosse uno tra i giubbotti che in un certo senso odiavo! :*

Reply
Veronica 02/02/2017 at 13:41

Il parka in sè per sè non mi fa impazzire, ma i modelli rivisitati mi piacciono da morire.

Reply
Annie 02/02/2017 at 19:57

Magnifico, forse lo prenderò!

Reply
Annie 02/02/2017 at 19:57

Magnifico, forse lo prenderò!

Reply
Valeria A 03/02/2017 at 23:17

Il parka giallo è molto originale 🙂

Reply
Francesca Focarini 04/02/2017 at 01:07

è bello anche in versione nera…

amemipiacecosi.blogspot.it

Reply
Elisabetta b 04/02/2017 at 14:48

I tuoi sono sempre consigli preziosi!

http://Www.elisabettabertolini.com

Reply

Leave a Comment