Alessia Foglia
I believe in pink: ode al rosa 4

I believe in pink: ode al rosa

BABY-PINK-TREND-NEWYORK-FASION-WEEK-FEBRUARY-2014 NYFW-Street-Style-Day-7 big_Eleonora_Carisi_street_style_semana_de_la_moda_nueva_york_febrero_2014_510313430_1200x borsa-barbie-moschino Candela-Novembre-x-The-Locals1 Furla-Metropolis-Mini-Bag

“Io credo nel rosa. Credo nel baciare, baciare un sacco. Credo che ridere sia il modo migliore per bruciare calorie, credo nell’essere forti quando tutto sembra andare male, credo che le ragazze felici siano le più carine. Io credo che domani sarà un altro giorno e credo nei miracoli.” (Audrey Hepburn)

Anch’io Audrey e ti assicuro che per una che ha fatto di #thinkpink il suo mantra, non potrebbe  esserci approccio alla vita più condiviso.

Pensare in rosa significa per esempio prendere la vita con quella giusta dose di leggerezza necessaria a farci superare il trauma della commessa che con aria di sfida ci comunica: “mi spiace, il 38 di questo modello è appena stato venduto”.

Ode al rosa quindi, un colore in grado come nessun’altro di illuminare il viso e le nostre giornate e che quest’inverno sta vivendo un momento di gloria.

Lo avremmo dovuto capire fin dall’ultima sfilata di Moschino, quando Jeremy Scott ha portato sulle passerelle milanesi il mood Barbie girl: un tripudio di rosa bamboleggiante che non ha faticato a prendere piede.

E se per mesi la cover must have è stata proprio lo specchio di Barbie proposto dalla maison, la tendenza “vie en rose” ha iniziato ad attecchire dapprima sui capispalla con una serie di proposte femminili, soft e bon ton fino ad estendersi a qualsiasi capo del guardaroba, accessori compresi.

Partiamo proprio dai cappotti che, spaziando tra varie gradazioni di rosa, quest’inverno hanno vestito it- girls e trend setter. Se dovete scegliere, interessanti il modello asimmetrico e morbido di ASOS, quello monopetto in tweed con tasche a battente di Sisley e la versione con pelliccia ecologica di Zara.

4838865589f295a5_pink-coat-street-style_jpg_xxxlarge

Tante le proposte candy anche per abiti e maglioni lavorati e tricottati come il pull a trecce centrali di Gaudì o il cardigan retrò in maglia e bottoni di perla di Benetton. Gli abbinamenti perfetti per una versione moderna? Gonne e pantaloni in nuances, una rivisitazione degli anni ’30 con toni del cipria, piume e cristalli o con tutte le varianti dell’animalier.

Se l’idea di indossare un capo rosa non vi mette a vostro agio, vi consiglio di scegliere un accessorio come la tracollina metropolis in vitello con pattina in montone di Furla, la minipochette in ecopelle effetto saffiano di Pomikaki o la sneakers bouclè di Zara.

E se persino Chanel ha rivisitato i suoi capi più iconici come la giacca in lana e la tracollina matelassè in zuccherose tonalità pink con risultati stupefacenti, non resta che arrenderci all’evidenza: il mondo visto da un paio di lenti rosa acquista tutto un altro sapore!

Alessia

Immagine1