Alessia Foglia
Image default
Mamma 3.0

Con Mellin per il progetto “Più alberi per più bambini”

Potrebbe sembrare un semplice slogan, ma è molto di più: è la campagna fortemente voluta e sostenuta da Mellin in collaborazione con AzzeroCO2 e il Comune di Milano, che oggi prende vita, nel senso stretto del termine, con la piantumazione di 100 alberi nell’ area verde di fronte all’Ospedale San Paolo – Parco Via Voltri/Di Rudini.

Una giornata molto importante per noi della famiglia Mellin perché corona un impegno preso nei confronti delle nuove generazioni: la salute del nostro pianeta e quella di noi che lo abitiamo è strettamente connessa. E Mellin, che ha sempre avuto a cuore la salute dei più piccoli, si conferma un’azienda attenta alla persona, alle famiglie e all’ambiente in cui viviamo.

Con Mellin per il progetto “Più alberi per più bambini”

Preservare la natura significa da un lato dare un significativo esempio di impegno sociale e dall’altro aiutare noi famiglie a godere di sempre più spazi verdi, curati e protetti.

Ma il progetto “Più alberi per più bambini” non si ferma di certo qui a Milano.

E’ partito il concorso per votare un nuovo parco che verrà coinvolto nel progetto. Come si fa a votare? Sul mini-sito creato apposta per l’evento www.piualberiperpiubambini.mellin.it è possibile scegliere tra 10 parchi su tutto il territorio nazionale, cliccando sull’icona dell’albero apparirà un banner contenente le informazioni sullo specifico parco. Basterà quindi cliccare il pulsante “VOTALO” per finalizzare la votazione.

La campagna è attiva fino al 30 novembre e sarete voi a decidere dove piantare i nuovi 9000 alberi, ossia 1 ogni 50 nuovi nati.

Con Mellin per il progetto “Più alberi per più bambini”

Non dimenticate di seguire i profili Instagram di tutte noi ambasciatrici, perché ognuna di noi vi racconterà nei prossimi giorni uno o più parchi tra quelli in elenco. Io e Alessia, per esempio, siamo “madrine” del Parco del Po di Palazzolo Vercellese e del bosco di Castelgrande, in provincia di Potenza.

La trasformazione delle fasce fluviali del Grande Fiume in aree coltivate ha frammentato l’ecosistema originario del Parco del Po. L’obiettivo Mellin è riportarvi le specie autoctone tipiche dei boschi di pianura e aumentare la biodiversità.

Castelgrande, invece, è un piccolo e bellissimo paese arroccato su uno spuntone di roccia dell’Appennino Lucano. Il progetto Mellin qui punta a ripiantare un bosco permanente le cui radici possano consolidare i terreni e aumentare la resistenza all’erosione.

Chi mi conosce sa quanto ami viaggiare, scoprire il mondo e trascorrere il tempo libero all’aria aperta, perciò non potevo essere più felice di così nel sostenere Mellin in questa iniziativa.

Tutti noi possiamo e dobbiamo fare quel qualcosa in più per migliorare l’ambiente in cui viviamo: di Terra ce n’è una sola, non esiste al momento un pianeta B, perciò dobbiamo prendercene seriamente cura. Lo devono fare i Big, ma anche noi dobbiamo modificare e adeguare le nostre azioni quotidiane nel rispetto e tutela dell’ambiente e, di conseguenza, della nostra salute.

Per noi, per i nostri figli e per le generazioni future.

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini"

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 1

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 2

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 3

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 4

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 5

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 6

Con Mellin per il progetto "Più alberi per più bambini" 7

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.