Alessia Foglia
Image default
Mamma 3.0

Uova di Pasqua personalizzate: la sorpresa di Gelsomina e Nano Bleu

Natale con i tuoi, Pasqua con… Gelsomina e Nano Bleu! Siamo appena rientrati dalle nostre vacanze di Pasqua sul Lago d’Idro e non vedo l’ora di raccontarvi tutto tutto sulla nostra mega operazione in codice “uovo customizzato”.

L’effetto Wow è stato ampiamente ottenuto, anzi direi anche che la felicità dei Twins ha superato ogni mia aspettativa: sono rimasti impressionati delle mega uova di cioccolato e hanno gradito tantissimo le sorprese trovate al loro interno.

Andiamo con ordine, ecco cosa abbiamo combinato io e la mia partner in crime Alessia Foglia.

L’idea era quella di far realizzare due uova personalizzate per i Twins, sia nell’aspetto che nel contenuto. E al momento di scegliere i partner con cui collaborare, entrambe non abbiamo avuto il minimo dubbio e abbiamo chiamato la pasticceria Gelsomina (ne avevamo parlato QUI) e i ragazzi di Nano Bleu. Così si è messa in moto la macchina organizzativa, perché tutto doveva incastrarsi alla perfezione: timing e dimensioni.

Uova di Pasqua personalizzate: la sorpresa di Gelsomina e Nano Bleu

Mentre Ale prendeva accordi con Ilaria di Gelsomina sui dettagli e i decori che avrebbero scelto per le uova di cioccolato (io non sapevo nulla e vi giuro che quando le ho viste quasi mi mettevo a piangere dalla gioia e dalla sorpresa), io andavo da Nano Bleu in missione segreta (vi ricordate le stories di qualche settimana fa?) e complici le bravissime Ester e Chiara ho scelto le sorprese.

Mi sono lasciata molto guidare da loro perché nessuno le batte in materia di trend e gusti dei bambini. E infatti abbiamo scelto due giochi per “bimbi grandi”: un mezzo dei Paw Patrol con Chase per Matteo e la bellissima Chelsea (la Barbie per le piccoline per intenderci) con il suo Pony per Martina.

Sapevo che erano due idee che sarebbero potute piacere, mi sono fidata e… alla fine abbiamo fatto centro perché hanno letteralmente amato entrambe le sorprese e non se ne separano più (ho la sensazione che verranno con noi anche a Ibiza nei prossimi giorni).

Una volta scelti i giochi, sono stati impacchettati e mandati da Gelsomina che a sua volta li ha avvolti in una apposita pellicola per alimenti e ha confezionato le uova, facendo un miracolo viste le dimensioni dei due pacchettini.

L’ultimo step è stato il ritiro delle uova un paio di giorni prima di Pasqua e il “trasferimento” alla casa al lago cercando di non farle vedere ai diretti interessati.

Uova di Pasqua personalizzate: regalare un ricordo indelebile

Se nei giorni scorsi avete visto le nostre stories, vi sarete accorti di quanto i Twins siano stati felici ed entusiasti delle loro uova personalizzate: i loro sorrisi e le loro esclamazioni (come ad esempio il Wooow di Matteo) ci hanno fatto sciogliere.

La cosa più difficile per me è stato impedire che si divorassero il cioccolato delle uova tutto in una volta, perché nonostante le dimensioni giganti ne sarebbero stati capaci. Così per sottrarlo a loro in modo da darglielo a piccole dosi, me lo sono divorato io in quantità: cioccolato al latte, spessissimo e buonissimo, impossibile smettere di mangiarlo!

In un momento di generosità, l’ho poi portato a tavola per condividerlo con famiglia e parenti (e comunque me n’è avanzato ancora). Non posso far altro che consigliarvi di provare questa esperienza perché, oltre ad essere di grande successo agli occhi dei bambini, sarà per voi un ricordo indelebile.

 1

 1

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.