Alessia Foglia

Visitare La Valletta. Dove dormire e cosa vedere

Lo sapevate? La Valletta è una delle più piccole capitali europee! Se siete sempre stati affascinati alla storia dei Templari e dei Cavalieri di Malta non potete perdervi questa città!

Sono tante le cose che affascinano di La Valletta: i 7.000 anni di storia sono tutti racchiusi e concentrati tra le viuzze del centro storico, perfettamente conservato e dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Per questo vale una visita di almeno un paio di giorni.

 

Visitare La Valletta. Dove dormire

 Di Hotel alla Valletta ne troverete molti ma il mio consiglio è quello di darlo un’occhiata…..dall’alto!

The Embassy Valletta Hotel vanta una posizione strategica: si trova infatti nel cuore della città tra la pittoresca Strait Street e il viale più importante di La Valletta.

Questo Hotel dal design contemporaneo, vi farà sentire subito a vostro agio ma sarà la permanenza a stupirvi tanto che uscirete a fatica per dedicarvi alla visita della città!

L’Hotel si compone di un unico corpo disposto su otto livelli e si sviluppa in altezza: ed è proprio sulla sua sommità che troverete la sorpresa più gradita!

Ma partiamo dalle camere: tutte arredate in modo contemporaneo, potrete scegliere tra Deluxe doppie o matrimoniali (alcune con balconcino alla francese) Superior con balcone o terrazzo vista città o vista sul porto di Marsamxett e Deluxe Family fino a quattro persone, con area salotto separata. Qualunque cosa scegliate sono tutte fornite di ogni comfort: servizi con doccia e/o vasca e phon, telefono, Wi-Fi, TV SAT, bollitore per tè e caffè, minifrigo, cassetta di sicurezza, riscaldamento, aria condizionata.

Una volta lasciati i bagagli vi suggerisco di salire subito sul rooftop: la soleggiata terrazza al 7 piano dell’hotel con solarium attrezzato vi lascerà senza fiato e sarà il vostro luogo preferito a La Valletta!

Sarete sorpresi dal panorama ma soprattutto dall’ampia piscina che vi darà la sensazione di galleggiare sopra la città mentre sorseggiate uno dei fantastici cocktail disponibili al Pool bar.

I lettini intorno alla piscina sono a disposizione degli ospiti dell’hotel così come gli asciugamani e se a pranzo vi viene un languorino non dovrete fare molta strada.

Affacciato sulla piscina si trova infatti il Rooftop Restaurant & Lounge, aperto tutto il giorno: qui salirete per la colazione continentale a buffet (volete mettere iniziare la giornata con questo panorama?) ma potrete anche pranzare e cenare o fare dei piccoli spuntini a bordo piscina.

Il Rooftop Restaurant & Lounge a La Valletta è perfetto per un light lunch ma io vi consigli di prenotare un tavolo per la cena all’ora del tramonto: sarà un’esperienza indimenticabile!

I piatti proposti dallo Chef sono un vero e proprio viaggio culinario nel Mediterraneo con una varietà di piatti che possono essere accompagnati da ottimi vini locali o internazionali. Inoltre tutte le voci del menu sono di provenienza locale e accuratamente selezionate per garantire gli ingredienti più freschi durante tutto l’anno.

 

Visitare La Valletta. Cosa vedere

La Valletta è anche chiamata la Città-fortezza e prende il nome da Jean Parisot de la Valette, Gran Maestro dell’Ordine di S. Giovanni.

Oggi La Valletta è un centro ricco e pulsante che offre musei, palazzi, tesori barocchi, chiese e una brulicante vita notturna. Una passeggiata per le vie del centro è l’occasione ideale per avere un0idea della città e scoprire nicchie votive, antichi palazzi nobiliari e monumenti ad ogni angolo, ma anche per restare affascinati dalle sue bellezze come la Cattedrale di St. Giovanni, che ospita ben due opere di Caravaggio, e gli Upper Barrakka Gardens, giardini curati e silenziosi da cui ammirare il panorama su Senglea, Vittoriosa e Cospicua.

Republic Street è invece il cuore commerciale de La Valletta: la via principale della città, su cui si affacciano boutique con le migliori griffe dei marchi internazionali, botteghe e locali

Grazie alla sue dimensioni ridotte, La Valletta si può visitare tranquillamente in un week-end.

Ecco le cose da non perdere!

La Cattedrale di San Giovanni

Non fatevi ingannare: la sua facciata abbastanza semplice nasconde un interno mozzafiato. Il pavimento in marmo decorato con degli stemmi di case cavalleresche ospita le tombe dei Cavalieri dell’Ordine mentre la volta è interamente ricoperta da affreschi raffiguranti la vita di San Giovanni Battista. Qui è possibile scoprire le otto cappelle riccamente decorate, ognuna dedicata ad una delle lingue dell’Ordine e ammirare alcuni dei dipinti di Caravaggio.

Una passeggiata e un po’ di shopping presso Republic Street e Merchant Street

Le strade Republic e Merchant sono i luoghi migliori per trovare negozi di souvenir, gioielli (gli artigiani maltesi sono famosi per la loro filigrana d’oro e d’argento) caffè e ristoranti con terrazze: perfetti per la vostra pausa pranzo! Sulla strada vi imbatterete anche in alcuni monumenti come la Chiesa di San Francesco d’Assisi, la Chiesa di Santa Barbara o il Parlamento

Il Palazzo del Gran Maestro e l’armeria

Il Palazzo del Grande Maestro è uno degli edifici più affascinanti da visitare a La Valletta, perché la sua costruzione risale al 1571 e per oltre tre secoli ha ospitato la sede del Gran Maestro dei Cavalieri di San Giovanni. Oggi è la residenza del Presidente della Repubblica e la sede del Parlamento di Malta e parte delle sue sale sono aperte al pubblico. Rimarrete meravigliati dai bellissimi cortili con fontane e statue: un po’ di ombra è più che gradita durante le giornate più calde. Il piano superiore merita una visita per l’Armeria, che custodisce oltre 5.000 armi dal 1500 al 1700 e una chicca: come l’armatura originale del Gran Maestro Jean de la Valette, fondatore di La Valletta

I Giardini di Barrakka

Affacciati sul Grand Harbour, i Giardini di Barrakka, con i loro numerosi archi, panchine e aiuole vi offriranno una vista mozzafiato sulle Tre Città. Questo è un luogo davvero piacevole dove sostare: verde e ombra vi daranno un po’ di refrigerio dalla calura maltese! Curiosità: ogni giorno alle ore 12:00, da qui vengono sparati dei colpi a salve da persone in abiti storici.

Le Tre Città

La storia di Malta non potrebbe essere compresa a fondo senza conoscere l’importanza di Senglea, Vittoriosa e Cospicua, comunemente denominate le “Tre Città di Malta”. Questa zona è servita da rifugio, bastione difensivo e abitazione per i diversi popoli che hanno conquistato Malta lungo la sua storia. I Cavalieri dell’Ordine di Malta furono incaricati di edificare queste città storiche, e oggi, le loro tracce sono ancora presenti in numerosi edifici delle Tre Città, risalenti al XVI secolo. Le tre Città, raggiungibili in circa 10 minuti di tratta con un traghetto vi offriranno tutte un’esperienza di viaggio unica e una magnifica vista sulla Valletta

Ecco i migliori posti da vedere in ognuna delle Tre Città:

  • Vittoriosa: il Forte Sant’Angelo, il Palazzo dell’Inquisitore, il museo marittimo e la Collegiata di San Lorenzo
  • Senglea: recatevi presso uno dei punti panoramici più belli di tutta La Valletta, i giardini di Safe Heaven, che si trovano sulla punta della città.
  • Cospicua: esplorate le sue stradine in totale libertà.

Il forte di St. Elmo e il National War Museum

Il Forte di St. Elmo fu eretto nel 1552 dai cavalieri per proteggere i porti della Valletta. Storicamente, è particolarmente noto per essere uno degli eventi più tragici accaduti a Malta: “The Great Siege”. Per più di 30 giorni, i turchi assediarono e bombardarono il forte. Quando questo fu preso, vennero uccisi quasi tutti i difensori (1500 uomini). Pochi secoli dopo, durante la Seconda Guerra Mondiale, esso continuò a servire come una delle principali infrastrutture difensive e fu bombardato dalla Regia Aeronautica Italiana. Oggi, oltre ad essere un importante luogo di commemorazione per i Maltesi, Forte St Elmo ospita il National War Museum. Se siete interessati alla storia della guerra di Malta, questo è assolutamente il posto da visitare durante il vostro viaggio a La Valletta!