Alessia Foglia
Image default
In Primo Piano

Motori, orologi e lusso: il nuovo Excalibur di Roger Dubuis è tutto questo

Tutti noi sappiamo che gli orologi sono sicuramente primi nell’elenco degli accessori maschili per eccellenza, uno di quegli elementi che, anche da soli, sono in grado di dire molte cose del carattere e dello stile di chi li indossa al polso. È chiaro quindi che poter portare un modello di lusso può dare uno sprint molto elevato al proprio look, e che anche in questo caso non tutti i modelli possono essere messi sullo stesso piano: se infatti la classicità conta certamente, questo è valido fino ad un certo punto, visto che anche lo stile e la creatività poi hanno il loro peso. Ecco perché vale la pena di parlare di un marchio considerato fra i più audaci e stravaganti attualmente in circolazione, dotato di una doppia anima sintetizzata alla perfezione dal nuovo orologio ispirato ai pneumatici chiodati Pirelli.

Pirelli e Roger Dubuis, un connubio perfetto

Può un orologio ricordare uno pneumatico? In apparenza potrebbe sembrare una scelta discutibile, ma in realtà il risultato appare come qualcosa di straordinario. Si parla infatti dell’inimitabile stile dell’Excalibur Pirelli Ice Zero 2: un segnatempo di Roger Dubuis che spezza le tradizioni e che si propone come una delle opzioni più avanguardistiche e preziose nel mondo dell’alta orologeria. Non che si tratti di una novità, perché questo marchio ci ha già abituati alla presenza di molti modelli di lusso: non a caso, i migliori modelli di Roger Dubuis si trovano a Milano esclusivamente presso rivenditori di alto livello. Quali sono, dunque, le peculiarità che rappresentano il nuovo modello Ice Zero 2? Ovviamente il design, con il suo cinturino che ricorda molto da vicino lo pneumatico chiodato da neve Pirelli. Infatti, il materiale utilizzato per gli inserti è proprio la gomma proveniente da questi tipi di pneumatici, rendendo questo orologio assolutamente unico al mondo.

La storia di questo marchio e del suo fondatore

Roger Dubuis viene considerato da molti come l’ultimo maestro orologiaio, e la storia del suo marchio non ne è che la dimostrazione lampante. Dopo aver raggiunto i vertici alla Patek Philippe, altro marchio storico, Dubuis accettò nel 1995 la sfida proposta dall’imprenditore Carlos Dias lanciando il marchio proprietario. Da lì la scalata al successo fu immediata, anche per via delle innate doti di Dubuis: un vero cultore delle tradizioni dell’orologeria svizzera. Ad oggi, tutti ricordano questo artista per due caratteristiche che lo hanno sempre contraddistinto: l’eccentricità delle creazioni, come nel caso degli orologi “scheletro”, e la cura maniacale dei meccanismi, molto complessi. A due anni dalla sua scomparsa, il marchio Roger Dubuis continua a mantenere fede alle tradizioni, ma anche alle novità: infatti l’Excalibur Pirelli Ice Zero 2 viene considerato da molti come l’orologio del futuro.

Quando la creatività e la tradizione si incontrano, dal connubio possono nascere autentiche perle: Dubuis ne è la prova.

Motori, orologi e lusso: il nuovo Excalibur di Roger Dubuis è tutto questo

Related posts

1 comment

Avatar
Bianca 03/09/2019 at 11:56

l’orologio molto elegante.

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.